Il Re-board: Non chiamatelo cartone!

Condividi questo articolo:
Share on Facebook
Facebook
Email this to someone
email
Print this page
Print

Come da titolo: Chiamarlo semplicemente cartone sarebbe troppo riduttivo, il re-board® è infatti un materiale innovativo che coniuga caratteristiche apparentemente inconciliabili tra loro, vale a dire resistenza, flessibilità e leggerezza.

Il materiale di base di cui è composto il re-board è il cartone, ma il titolo dell’articolo non mente, non si tratta infatti di un “tipo di cartone”, ma di un prodotto con caratteristiche proprie in parte distanti dall’idea classica di cartone.

Grazie alle due lamine accoppiate da una struttura a nido d’ape, il re-board possiede la resistenza propria di materiali come il plexiglass, mdf e legno, tuttavia risulta più leggero dell’85% rispetto ad essi.

Si tratta in ultima analisi di un materiale leggero, flessibile e resistente che può essere sagomato o bordato in base alle necessità e si presta a svariati utilizzi:

Nel campo  della pubblicità e nel mondo retail esso può essere impiegato per la costruzione di scaffalature, banconi, fondali scenografici per vetrine e arredi vari per negozi che con un design accattivante e tridimensionale che cattura lo sguardo.

Il Re-board è un’elegante ed innovativa soluzione per realizzare elementi d’arredo e di design eleganti e resistenti che regalano un all’ambiente in cui sono collocati uno stile futuristico e gradevole.